onu

UNICRI e SIOI lanciano la seconda edizione della Summer School on Misinformation, Disinformation and Hate Speech, che si terrà dal 1 al 5 luglio 2024.

Ogni anno, il 23 maggio, si celebra la “Giornata della legalità”, volta alla commemorazione delle vittime di tutte le mafie e di coloro che hanno lottato per la legalità, a volte dando la vita. Obiettivo della Giornata è ricordare a tutti e a tutte che, per una società migliore, occorre combattere ogni giorno, in tutta Italia, contro la mafia.

Nella puntata di sabato 11 maggio 2024 di “Today”, il programma di Tv2000 che approfondisce tematiche di grande attualità con un focus specifico sugli scenari internazionali, si è parlato degli affari e dei segreti dell’industria del falso. Per offrire un contributo all’analisi del fenomeno, era presente in studio Marco Musumeci, Coordinatore del programma sulla contraffazione e il crimine dell’UNICRI.

“Oggi, 17 territori non autonomi in tutto il mondo rimangono sotto la visione del Comitato speciale Decolonizzazione delle Nazioni Unite. Mi appello alla comunità internazionale per affrontare la questione dell’autogoverno e trovare modi innovativi e pratici per attuare il processo di decolonizzazione. In questo sforzo, saremo guidati dai principi sanciti dalla Carta delle Nazioni Unite e le pertinenti risoluzioni dell’Assemblea Generale.”

Questa giornata offre l’opportunità di promuovere la consapevolezza sulle questioni relative alle famiglie e di aumentare la conoscenza dei processi sociali, economici e demografici che le interessano. La Giornata del 2024 mira a sensibilizzare su come il cambiamento climatico influisca sulle famiglie e sul ruolo che possono svolgere nell’azione per il clima. Le famiglie e le politiche e i programmi orientati alla famiglia sono vitali per il raggiungimento di molti degli obiettivi dell’Agenda 2030.

Nel 2024, la Giornata è dedicata all’importanza del giornalismo e della libertà di espressione nel contesto dell’attuale crisi ambientale globale. La consapevolezza di tutti gli aspetti della crisi ambientale globale e delle sue conseguenze è essenziale per costruire società democratiche. Quest’anno il premio annuale UNESCO/Guillermo Cano è stato conferito ai giornalisti palestinesi che coprono Gaza, in seguito alla raccomandazione di una giuria internazionale di professionisti dei media.

Ogni anno, il 21 maggio, UNESCO celebra la Giornata Mondiale della Diversità Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo, sottolineando non solo la ricchezza delle culture del mondo, ma anche il ruolo essenziale del dialogo interculturale per raggiungere la pace e lo sviluppo sostenibile.

Mercoledì 15 Maggio, nell’Aula Magna del Civico Liceo Linguistico e ITE “A. Manzoni” di Milano, si è svolta la premiazione del concorso SEMI AL FUTURO, una competizione video sui temi dei diritti umani e della sostenibilità ambientale. Il concorso, pensato per tutte le scuole secondarie di secondo grado, prevedeva che le classi lavorassero ad un progetto, affrontando il tema da un punto di vista pluridisciplinare, costruendo un elaborato audiovisivo, poi oggetto di valutazione.

Venerdì 17 maggio dalle ore 11.30 alle 13.00, presso la SIOI di Piazza di S. Marco 51, a Roma, si terrà una conversazione con Christin Pfeiffer, Senior Consultant della “UN Strategic Foresight Community of Practice-UNESCO”, sul tema “Verso il Patto delle Nazioni Unite per il Futuro: l’esperienza dell’UNESCO nella sensibilizzazione al futuro”.

La SIOI, in collaborazione con il MAECI, seleziona per l’anno 2024/2025 due giovani, una ragazza e un ragazzo, per la posizione di “Italian United Nations Youth Delegate”. Un’opportunità unica per dei giovani che vogliono avere un ruolo attivo e farsi portavoce delle istanze giovanili a livello internazionale e nazionale, nell’ambito di un Programma delle Nazioni Unite (UNYDP).