sioi

UNICRI e SIOI lanciano la seconda edizione della Summer School on Misinformation, Disinformation and Hate Speech, che si terrà dal 1 al 5 luglio 2024.

Venerdì 17 maggio dalle ore 11.30 alle 13.00, presso la SIOI di Piazza di S. Marco 51, a Roma, si terrà una conversazione con Christin Pfeiffer, Senior Consultant della “UN Strategic Foresight Community of Practice-UNESCO”, sul tema “Verso il Patto delle Nazioni Unite per il Futuro: l’esperienza dell’UNESCO nella sensibilizzazione al futuro”.

La SIOI, in collaborazione con il MAECI, seleziona per l’anno 2024/2025 due giovani, una ragazza e un ragazzo, per la posizione di “Italian United Nations Youth Delegate”. Un’opportunità unica per dei giovani che vogliono avere un ruolo attivo e farsi portavoce delle istanze giovanili a livello internazionale e nazionale, nell’ambito di un Programma delle Nazioni Unite (UNYDP).

UNICRI e SIOI organizzano la settima edizione della Winter School sui Crimini Ambientali, che si svolgerà online, dal 20 al 24 novembre 2023.

Roma, 27 aprile 2023 – L’Assemblea Generale dei soci ha eletto oggi i nuovi organi della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI). È l’Ambasciatore Riccardo Sessa il nuovo Presidente della SIOI. Riccardo Sessa subentra al Presidente Franco Frattini, scomparso nello scorso dicembre 2022. L’Assemblea Generale ha inoltre nominato per il triennio 2023-2025 un Consiglio Direttivo di personalità provenienti prevalentemente dal mondo diplomatico e accademico.

La prima competizione giovanile Internazionale in tema di tutela degli Oceani e delle Regioni Polari.

Assisi ospiterà la XVIII edizione del corso “Insenare i diritti umani”, dal 25 al 28 novembre 2019.

Organizzata da UNICRI e la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI).

l’UNICRI e la Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) organizzano la Scuola invernale sui crimini ambientali che si terrà a Roma presso la SIOI dall’11 al 15 Dicembre 2017.

La conoscenza e l’analisi delle dinamiche connesse ai reati contro l’ambiente sono sempre più centrali nelle politiche nazionali e internazionali in ragione della natura e dell’incidenza di queste fattispecie criminose che mettono a rischio la popolazione e gli ecosistemi.