DONNE E ADDICTION: LA PROSPETTIVA DI GENERE NELLA MEDICINA DELLE DIPENDENZE – TREVISO, 7 OTTOBRE 2016

Venerdì 7 ottobre 2016, presso la Sala Convegni dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, si svolgerà il Convegno nazionale “ Donne e Addiction: la prospettiva di genere nella medicina delle dipendenze”.

L’approccio generale della medicina, della ricerca biomedica e dei servizi specialistici ai disturbi da uso di sostanze (DUS) è prevalentemente neutrale e «indifferente» rispetto alle differenze di genere. l DUS (misuso di farmaci a parte) sono considerati un problema maschile; nella proposta terapeutica (farmacologica e non farmacologica) e nell’organizzazione dei servizi, le donne sono un «soggetto debole», assimilate all’uomo e non oggetto di adeguata considerazione in base alla loro specificità.

È necessario implementare una prospettiva di genere nei Ser.D, quindi un’attenzione specifica alla salute e alle condizioni di malattia della donna. Questo a partire dal riconoscimento che le differenze biologiche, psichiche e socioculturali fra uomini e donne influenzano la prevalenza dei DUS, i pattern di consumo e i problemi correlati.

Il convegno si propone di stimolare una riflessione sulla dimensione di genere fra i professionisti che operano nel campo delle dipendenze patologiche, affinché il loro intervento, all’interno di una adeguata organizzazione dei servizi preposti, favorisca il contatto delle donne con i servizi stessi, la loro ritenzione in trattamento e outcome positivi.

L’evento ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza della specificità biologica, psichica e sociale delle donne con storia di DUS e una riflessione sulle buone pratiche inerenti l’attuazione di interventi specifici.

 

Per visionare il programma della conferenza clicca qui 7 ottobre Donne e addiction 16