11. Citta’ e Comunita’ Sostenibili

 

Le città giocheranno un ruolo importante per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

di Kristie Daniel[1]

Un’idea per le città non è mai stata così importante come lo è oggi. Più della metà degli abitanti del mondo vivono in città e si prevede che ci sia un aumento di questo flusso migratorio. Infatti, nel 2050 più di due terzi del mondo sarà formato da abitanti urbani. L’India da sola aumenterà quasi del doppio il numero di cittadini, aggiungendo nelle proprie città 404 milioni di persone nei prossimi 35 anni[2]

Di conseguenza, il nostro successo o fallimento nel raggiungere gli obiettivi per eliminare la povertà, per l’eguaglianza, per ridurre il cambiamento climatico e per garantire la sanità, si svilupperanno sotto gli auspici delle città. Saranno le città a determinare il nostro raggiungimento di una crescita economica più inclusiva o il nostro cedimento verso una maggiore diseguaglianza. È nelle città che le persone cercano delle opportunità per un’educazione ed un’occupazione di alto livello. Inoltre, saranno le città a determinare se continueremo il nostro crescente uso delle risorse o se saremo capaci di realizzare un cammino più sostenibile. Per questo motivo l’obiettivo di sviluppo sostenibile numero 11, “Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili”,  è così importante. Il successo nel raggiungere i propositi posti dall’Obiettivo 11 crea le basi per raggiungere anche quelli di molti altri Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Ad esempio, possiamo esaminare due di questi propositi.

Proposito 11.2: Nel 2030, sarà necessario assicurare l’accesso a dei sistemi di transporto sicuri, economici, accessibili e sostenibili per tutti, migliorando la sicurezza della strada, specialmente allargando il servizio di transporto pubblico, con particolare attenzione ai bisogni di quelle persone che si trovano in situazioni vulnerabili, come le donne, i bambini, le persone disabili e le persone anziane.

I transporti sono una fattore chiave per la questione dello sviluppo ed il proposito 11.2 è importante per raggiungere delle città sicure, durature e sostenibili. Tuttavia, il raggiungimento del proposito 11.2 sarà necessario se noi vogliamo affrontare anche gli scopi dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile  numero 3 (Garantire la Sanità), includendo la riduzione delle malattie non trasmissibili (MNT). Un sistema di transporti attivo può aiutare a raggiungere lo scopo riguardo le malattie non trasmissibili, assicurando dei luoghi per camminare e per andare in bici che siano sicuri, confortevoli e piacevoli. I cittadini possono raggiungere a piedi o in bici delle destinazioni per fare l’attività fisica necessaria che riduce il rischio delle loro MNT. Camminare ed andare in bicicletta sono entrambi modi economici ed accessibili per muoversi in città per le persone più vulnerabili, come le donne ed i più poveri. Inoltre, un sistema di transporti attivo può contribuire all’obiettivo di dimezzare il numero su scala globale di morti e di feriti a causa di collissioni nel traffico della strada. Il 65% dei 12 milioni di morti che accadono ogni anno nel mondo a causa di incidenti stradali coinvolge i pedoni; il 35%  di quei morti è composto da bambini. Per questo motivo, l’assicurare degli spazi sicuri per i pedoni rappresenterà una significativa riduzione di questi numeri[3]

Mentre i benefici per la salute sono scontati, dei mezzi sostenibili per il sistema di transporti saranno in grado di determinare con quanta facilità è possibile raggiungere altri servizi nelle città, come l’educazione e l’occupazione, e questo è strettamente connesso all’obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 1 (L’Eliminazione della Povertà) e numero 4 (Assicurare un’educazione di qualità inclusiva ed equa). In conclusione, un sistema di transporti efficiente può supportare l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 5 (L’Uguaglianza di Genere), assicurando che risponda  ai bisogni propri delle donne. Sfortunatamente, i sistemi di transporto nelle città sono spesso indirizzati ai bisogni degli uomini, con poca considerazione a quelli delle donne. Quando confrontate con gli uomini,  le donne si muovono in città in momenti differenti, per ragioni diverse, in modi diversi e hanno minori risorse economiche; sono meno capaci di permettersi molte dei mezzi di transporto disponibili per loro[4]. Un sistema di transporti ben programmato, che supporta la mobilità collettiva, l’uso della bici ed il passeggiare, permetterà a tutte le persone di partecipare alla vita di comunità e creerà degli spazi più sicuri, più puliti, più sani e più socievoli.

Come possiamo raggiungere lo scopo 11.2 è importante. Il focus di questo proposito è quello di espandere il sistema di transporti. Il transito pubblico è una componente necessaria per permettere alle persone di muoversi in città. Tuttavia, è deludente che due delle modalità di transporto più sostenibili, salutari, economiche e accessibili non siano specificatamente incluse: le passeggiate e le biciclette.

Le distanze più corte, dove le attività di ogni giorno di tante persone sono condotte, possono facilmente essere coperte a piedi o in bici, se sono assicurate delle infrastrutture sicure e piacevoli. Nel 2012 le maggiori banche per lo sviluppo si sono impegnate per un finanziamento di 175 miliardi di dollari per 10 anni destinati ad un sistema di transporti sostenibile. Questo rappresenta un finanziamento chiave ed è importante che una parte del finanziamento sia dedicato alle infrastrutture per camminare ed usare la bici, sia come progetti per il transporto pubblico sia come progetti isolati.

Proposito 11.7: nel 2030 sarà necessario assicurare un accesso universale per degli spazi pubblici e verdi che siano sani, inclusivi e accessibili, in particolare per le donne e per i bambini, per le persone anziane e per le persone con disabilità.

Gli spazi verdi e pubblici offrono opportunità per migliorare la salute e la qualità della vita per tutte le persone che vivono in città. Il miglioramento della nostra salute fisica e psicologica, il rafforzamento delle nostre comunità, ed il rendere le nostre città e vicinati dei posti più piacevoli dove vivere e lavorare sono soltanto alcuni dei benefici che si possono ottenere. Il proposito 11.7 contribuirà a raggiungere l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile  numero 3 a riguardo delle malattie non trasmissibili, offrendo dei posti dove le persone posso mantenersi attive. Gli spazi verdi, in particolare, possono contribuire all’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 7 ( Assicurare la Sanità) diminuendo la temperatura delle città. L’aumento di parti cementate e la diminuizione di spazi verdi provoca un aumento delle temperature maggiore nelle città che nella periferia. Gli spazi verdi aiutano a bilanciare questo effetto, raffreddando l’aria, creando ombra, ed assorbendo gli inquinanti atmosferici[5]. Infine, gli spazi verdi e pubblici forniscono gli spazi fisici necessari per i poveri per guardagnarsi da vivere distribuendo prodotti e servizi, che contribuiscono al’Obiettivo di Sviluppo Sostenibilie numero 8 (La crescita Economica).

Nonostante l’importante ruolo che gli spazi pubblici e verdi hanno, questi sono spesso minacciati dalla migrazione verso le città. Man mano che la terra diventa così preziosa, gli spazi verdi e pubblici sono transformati in abitazioni residenziali o in uffici. Questo è il motivo per cui lo scopo 11.7  che riguarda gli spazi pubblici e verdi è così importante. Senza un impegno concreto dei governi per preservare, proteggere e valorizzare questi spazi, essi rischiano di essere persi per sempre.

Ci sono molte sfide davanti a noi per poter raggiungere l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 11. Le città avranno bisogno di una solida implementazione di piani e di supporto per realizzare questi scopi. Sono necessarie soluzioni innovative per aiutare a creare delle città incentrate sulle persone, dove i cittadini sono coinvolti nell’influenzare il modo in cui vivono e interagiscono nella loro comunità. La società civile può giocare un ruolo fondamentale nel far cooperare le persone locali e i governi. Ad esempio, il partner HealthBirdge in Hoi An in Vietnam ha sviluppato un processo di coinvolgimento comunitario per progettare e costruire parchi e aeree giochi, che si sono concretizzati in una raccolta fondi e partecipazione della comunità nel costruire nuovi parcogiochi. Le lezioni imparate fino ad adesso da questo processo formano una parte integrale  del Piano  Parks Master da svilupparsi in città. Per questo motivo l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibilie numero 11 può davvero contribuire agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Come molti altri obiettivi, gli scopi indicati hanno bisogno di essere tangibili, concreti e misurabili. Avremo bisogno di definire chiaramente che cosa significa “accesso agli spazi verdi” e bisogna determinare come sia possibile misurare “un accesso per tutti” a dei sistemi di transporto sicuri, economici, accessibili e sostenibili. Questi scopi hanno il potenziale per determinare un vero cambiamento attraverso molti degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile- dunque, assicuriamoci che essi abbiano il potere di fare la differenza.

 

Note

[1] Program Director, Livable Cities Program, HealthBridge Foundation of Canada, Ottawa

[2] United Nations, Department of Economic and Social Affairs, Population Division, World Urbanization Prospects: The 2014 Revision, Highlights (ST/ESA/SER.A/352), New York, 2014

[3] John Rennie Short and Luis Mauricio Pinet-Peralta, “No Accident: Traffic and Pedestrians in the Modern City”, Mobilities, vol. 5, No. 1 (2010), pp. 41-59.

[4] Asian Development Bank, Gender Tool Kit: TransportMaximizing the Benefits of Improved Mobility for All. (Manila, 2013). Disponibile al seguente link 

[5] Environmental Protection Agency, What is an urban heat island? Disponible al seguente link

Sustainable_Development_Goals_IT_RGB-11