cybercrimeconference2017

Cyber Crime Conference

8a Edizione – 11 Aprile 2017 – ROMA

Verso un Modello di Cyber Difesa Globale

Cresce la consapevolezza del rischio cyber ma emergono puntualmente le fragilità delle aziende, istituzioni e Stati di fronte a queste tipologie di minacce. La mancata prevenzione e le persistenti lacune interne portano a conseguenze spesso irreversibili compromettendo la privacy, la sicurezza e provocando danni economici e di reputazione.

Per prevenire e fronteggiare tali minacce, gli esperti si riuniranno per confrontarsi su alcune dimensioni di primissima attualità: Cyber Security, Cyber Defense, Cyber Spionaggio e molto altro.

Qui il programma completo dell’evento

Una importante Tavola Rotonda di apertura vedrà coinvolte le più alte cariche Istituzionali per profilare scenari e offrire soluzioni al fine di unificare la risposta globale al Cyber Crime attraverso la collaborazione tra gli Stati. Ad intervenire saranno il Sen. Felice Casson, Segretario del COPASIR e Vice Presidente Commissione Giustizia – Gianfranco Incarnato, Ministro Plenipotenziario, Direttore Centrale Sicurezza, Disarmo e non Proliferazione, Ministero degli Affari Esteri – Gen. D. Angelo Palmieri, Capo del VI reparto – sistemi C4I e trasformazione dello Stato Maggiore della Difesa – Paolo Scotto di Castelbianco, Direttore della Scuola di Formazione del DIS.

Il nuovo DPCM sulla cyber security attribuisce al direttore generale del DIS il compito di definire linee di azione che dovranno assicurare i necessari livelli di sicurezza dei sistemi e delle reti di interesse strategico, sia pubblici che privati, verificandone ed eliminandone le vulnerabilità.

Durante la giornata cercheremo di capire come sia possibile indurre le aziende e la PA a denunciare attacchi informatici ed a condividerne i dati rilevanti, proiettandoci verso la possibilità di coordinare ed utilizzare queste informazioni sia a livello nazionale che a livello europeo. Sempre più spesso, infatti, si sente parlare di “State-sponsored attackers”. A tal proposito sarà fondamentale discutere dei parametri europei che regolano la condivisione di informazioni sensibili per prevenire attacchi in altri Stati.

Si illustreranno i metodi di gestione e contenimento di un attacco andato a segno, e quali saranno le future linee guida in grado di regolare la diffusione dei cyber attacchi.

Conosceremo se l’Italia e l’Europa sono preparate e in grado di rispondere adeguatamente a queste minacce e vedremo come si stanno attivando le istituzioni per difendere i singoli cittadini, personaggi politici e di spicco, sempre più spesso vittime di attacchi informatici a scopo criminale e di intelligence.

Numerosi interventi vedranno coinvolti esperti ed aziende per profilare scenari ed offrire soluzioni in tema di frodi informatiche, furti di identità, violazione dei dati, cyberspionaggio industriale, attacchi da parte di hacker a danno di Governi e violazione di sistemi militari, estorsioni online, malware per mobile, hacktivisti, ransomware, ecc.

Qui la lista completa dei relatori che prenderanno parte all’evento

Sono già molti i relatori di altissimo livello, istituzionali e di mercato, italiani ed internazionali, che hanno confermato la loro partecipazione a questa imperdibile edizione il cui intento, sin dalla prima edizione, è sempre stato quello di analizzare in modo approfondito tutti gli scenari della cybersecurity, sottolineando l’importanza della formazione e delle nuove tecnologie.

L’evento è patrocinato da AGID – Agenzia per l’Italia Digitale, Università La Sapienza – Centro di Ricerca di Cyber Intelligence and Information Security (CIS), CINI – Cyber Security National Lab, CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Per iscriversi all’evento: http://www.tecnaeditrice.com/eventi/cyber_crime_conference_2017/iscrizione