GEOGRAFIA


Indice dello sviluppo umano

Vertice mondiale dell'ONU sullo Sviluppo Umano


Tavola1: Graduatoria dei paesi in base all'Indice dello Sviluppo Umano, 1994
Alto sviluppo umano

1 Canada 2 Svizzera
3 Giappone
4 Svezia
5 Norvegia
6 Francia
7 Ausralia
8 USA
9 Paesi Bassi
10 Regno Unito
11 Germania
12 Austria
13 Belgio
14 Islanda
15 Danimarca
16 Finlandia
17 Lussemburgo
18 Nuova Zelanda
19 Israele
20 Barbados
21 Irlanda
22 Italia
23 Spagna
24 Hong Kong
25 Grecia
26 Cipro
27 Cecoslovacchia
28 Lituania
29 Estonia
30 Lettonia
31 Ungheria
32 Corea, Repubblica di
33 Uruguay
34 Federazione Russa
35 Trinidad e Tobaqo
36 Bahamas
37 Argentina
38 Cile
39 Costa Rica
40 Bielorussia
41 Malta
42 Portogallo
43 Singapore
44 Brunei Darussalam
45 Ucraina
46 Venezuela
47 Panama
48 Bulgaria
49 polonia
50 Colombia
51 Kuwait
52 Messico
53 Armenia

Medio sviluppo umano

54 Thailandia
55 Antigua e Barbadua
56 Qatar
57 Malesia
58 Bahrain
59 Figi
60 Mauritius
61 Kazakistan
62 Emirati Arabi Uniti
63 Brasile
64 Dominica
65 Giamaica
66 Georgia
67 Arabia Saudita
68 Turchia
69 Saint Vincent
70 Saint Kitts e Nevis
71 Azerbaigian
72 Romania
73 Siria
74 Ecuador
75 Moldavia
76 Albania
77 Santa Lucia
78 Grenada
79 Jamahiriya Araba libica
80 Turkmenistan
81 Tunisia
82 Kirghizistan
83 Seychelles
84 Paraguay
85 Suriname
86 Iran
87 Botswana
88 Belize
89 Cuba
90 Sri Lanka
91 Uzbekistan
92 Oman
93 Sudafrica
94 Cina
95 Perù
96 Repubblica Dominicana
97 Tagikistan
98 Giordania
99 Filippine
100 Iraq
101 Corea, Rep.Democrat.
102 Mongolia
103 Libano
104 Samoa
105 Indonesia
106 Nicaragua
107 Guyana
108 Guatemala
109 Algeria
110 Egitto
111 Marocco
112 El Salvador
113 Bolivia
114 Gabon
115 Honduras
116 Vietnam
117 Swaziland
118 Maldive

Basso sviluppo umano

119 Vanuatu
120 Lesotho
121 Zimbabwe
122 Capo Verde
123 Congo
124 Camerun
125 Kenya
126 Isole Solom
I27 Namibia
128 Sao Tomé e Principe
129 Papuasia Nuova Guinea
130 Myanmar
131 Madagascar
132 Pakistan
133 Laos
134 Ghana
135 India
136 Costa d'Avono
137 Haiti
138 Zambia
139 Nigeria
140 Zaire
141 Comoros
142 Yemen
143 Senecgal
144 Liberia
145 Togo
146 Bangladesh
147 Cambogia
148 Tanzania
149 Nepal
150 Guinea equa
151 Sudan
152 Burundi
153 Rwanda
154 Uganda
155 Angola
156 Benin
157 Malawi
158 Mauritania
159 Mozambico
160 Repubblica ceca
161 Etiopia
162 Bhutan
163 Gibuti
164 Guinea-Bissau
165 Somalia
166 Gambia
167 Mali
168 Ciad
169 Niger
170 Sierra Leone
171 Afghanistan
172 Burkina Faso
173 Guinea


Misurare lo sviluppo

Tradizionalmente, lo sviluppo di un paese viene misurato in termini strettamente economici. Quanto guadagna il cittadino medio, quanto guadagna il paese, ecc. È stata suggerita anche una misurazione dello sviluppo basata sul grado di sviluppo della rete dei trasporti.

Tali misure non tengono conto in alcun modo della qualità della vita. Fattori sociali quali i servizi di assistenza sanitaria, I'istruzione, il soddisfacimento dei bisogni dello spirito, non vengono presi in considerazione pienamente.


L'indice dello sviluppo umano

L'indice dello sviluppo umano è un rapporto annuo stilato da fonti indipendenti e commissionato dall'UNDP. Nel 1990 il Rapporto ha elaborato un nuovo Indice dello sviluppo umano - ISU (Human Development Index, HDI) in cui vengono valutati l'aspettativa di vita, i livelli di istruzione, il reddito, ecc.: la combinazione di questi fattori costituisce un metro di misura unico dello sviluppo.

L'ISU non si preoccupa tanto di quanto sviluppo economico esiste in un paese, ma piuttosto di quale sviluppo economico e sociale il paese stia vivendo. Lo sviluppo umano in realtà riguarda soprattutto l'ampliamento delle opzioni che i cittadini hanno a loro disposizione - in termini di maggiori opportunità di formazione, di assistenza sanitaria, di reddito e di occupazione.

Cosa impedisce dunque ai paesi in via di sviluppo di divenire più sviluppati? Vediamo alcune cause:

  • La loro posizione negli scambi commerciali con il Nord ricco in genere è piuttosto debole, pertanto traggono scarsi profitti dal commercio.

  • Non possono usare territori coloniali per dare una spinta al proprio sviluppo, come fecero in passato i paesi oggi sviluppati.

  • Non possono esportarÈ la popolazione eccedente in Nordamerica, come fecero in passato i paesi europei.

  • La maggior parte dei paesi ricchi non hanno fornito loro l'assistenza che era stata concordata a livello internazionale, e che è necessaria per aiutare i paesi in via di sviluppo a crescere; pertanto questi paesi sono stati costretti a indebitarsi pesantemente con i paesi ricchi per avere denaro, e i tassi di interesse su questi prestiti sono aumentati verticalmente. Conseguenza i paesi in via di sviluppo pagano ai paesi ricchi più di quanto ricevano da loro!

  • Questi problemi economici e l'incremento della popolazione spesso hanno portato a violente turbolenze politiche, colpi di stato e conflitti.

    Conoscere l'ONU: Vertice Mondiale dell'ONU per lo Sviluppo Umano

    "Lo sviluppo umano è qualcosa di molto più vasto dei dettati della normalità sociale e il nocciolo al cuore dello sviluppo economico, dei diritti umani, della pace e della sicurezza ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite, Boutros Boutros-Ghali. Il Vertice Mondiale dell'ONU per lo Sviluppo Umano si è tenuto a Copenhagen nel marzo del 1995. L'obiettivo del Vertice, cui hanno partecipato capi di stato e di governo, era dare centralità alle esigenze delle persone, nelle scelte di sviluppo economico e cooperazione internazionale. Esistono diverse proposte e punti di vista su come raggiungere questo obiettivo. Un modo è di inserire concetti non economici come quello di crescita spirituale o sicurezza personale, all'interno della definizione di sviluppo. Un'altro punto di vista ritiene che la società vada vista come un insieme. Pertanto la criminalità la droga, le migrazioni, e altri problemi, vengono considerati effetti di uno sviluppo diseguale e della disoccupazione. Secondo questo punto di vista, perché lo sviluppo funzioni i governi devono dare maggiore sicurezza ai cittadini. Alcune proposte sono l'aumento dell'occupazione o il rafforzamento dei sistemi di sicurezza sociale.

    Attività

    1. La Tavola 1 fornisce una lista di paesi suddivisi secondo le categorie di sviluppo umano alto, medio e basso. Individuate i paesi che voi considerate 'ricchi', e poi individuate: a. il paese 'ricco' che si colloca più in alto nella lista; b. il paese 'ricco' che si colloca più in basso nella lista; c. il paese 'povero' che si trova più in alto nella lista; d. il paese 'povero' che si trova più in basso nella lista.

    2. Esaminate l'unità didattica 12 Misurare lo sviluppo che contiene una lista di dodici paesi. Riscrivete la lista ordinando i paesi prima in base al PNL pro capite (in dollari USA), e poi in base alla loro posizione secondo I'ISU. Che cosa notate?

    3. Se un paese ha un reddito medio pro capite molto alto ma una cattiva distribuzione del reddito, per cui alcuni sono molto ricchi ma la maggioranza della popolazione è povera, questo paese si può considerare sviluppato?

    4. Se doveste valutare il livello di sviluppo dl un paese, di quali fattori terreste conto? Alcuni dicono che la vita moderna è impersonale, che dà più valore alla crescita economica rispetto allo sviluppo umano. Divisi in gruppi, elaborate una definizione di sviluppo umano. Esistono modi per misurare cose come la felicità, la creatività o l'appagamento spirituale?

    Vedi Scheda D e Scheda E